Glamour

14 Ottobre 2016

Carolina Kostner: «Senza passione, emozione, forza, non c’è bellezza»

Dalla cura del corpo alla colazione ideale, ai segreti “anti-fatica”: a tu per tu con la star del pattinaggio artistico mondiale. Che a Glamour.it rivela anche un’altra sua passione molto speciale. Per infusi e tisane…

Grazia, dolcezza e tanta, tantissima passione. Carolina Kostner è una delle più affascinanti stelle del pattinaggio artistico sul ghiaccio. A 29 anni ha già conquistato il titolo di campionessa mondiale (nel 2012), oltre a due medaglie d’argento e tre di bronzo, e una medaglia di bronzo alle Olimpiadi invernali. Non solo: è stata cinque volte campionessa europea, conquistando inoltre due argenti e due bronzi, e sette volte campionessa italiana, aggiudicandosi negli anni anche altri svariati riconoscimenti internazionali.
La sua preparazione atletica è frutto di impegno, sacrifici ma soprattutto di un grande amore per lo sport e il pattinaggio in particolare, nel quale ha iniziato a muovere i primi passi quando aveva appena quattro anni!

View the embedded image gallery online at:
https://carolina-kostner.it/it/glamour.html#sigProId2b179809cc

Foto: Reuters - Getty Images - Dominique Schreckling - Courtesy of Pompadour - Jeanine Bourdiau - Flavio Valle

Oggi Carolina è un’atleta-icona, ammirata non soltanto per la bravura, ma anche per la bellezza e il suo stile di vita all’insegna dell’amore per la natura e dell’equilibrio psicofisico.
Non per nulla, un’azienda particolarmente attenta al concetto di benessere come Pompadour, l’ha voluta come brand ambassador e portavoce della propria filosofia.
Ed è Carolina stessa a confermare questo feeling molto speciale, mentre ci racconta delle sue sane abitudini in relazione all’alimentazione e allo sport. Scopritele qui!

Come ti prendi cura del tuo corpo?
«È lo strumento principale del mio lavoro e quindi lo curo in maniera molto precisa, con attenzione, supportata dal mio staff e da specialisti. Non si tratta solo di una semplice cura di bellezza, ma di comprensione profonda del proprio corpo, delle proprie caratteristiche fisiche, dei propri limiti e di trovare la strada per superarli al meglio. Più in generale, penso che la femminilità non si esprima con l’ossessione dell’aspetto fisico, ma emerga comportandosi naturalmente, trasmettendo al pubblico le proprie sensazione dentro e fuori dal ghiaccio. Senza passione, emozione e forza non c’è bellezza e cura del corpo che tenga!».

Qual è il tuo rimedio per combattere la stanchezza e la fatica?
«Stanchezza e fatica sono ingredienti della mia professione, ma tutto sta in come si vivono. In certi momenti è certamente più difficile, ad esempio mentre ci si prepara alle competizioni. Si arriva la sera molto stanchi, infreddoliti e doloranti. Ma, se ci si pensa bene, i rimedi più utili sono poi le cose più semplici del mondo: su tutti, bere una tisana Relax, come quella Pompadour che contiene valeriana e melissa e mi aiuta a riscaldarmi e conciliare il sonno, dato che anche dormire bene è fondamentale per la mia professione. Insomma, il buon senso può essere di grande aiuto anche per la nostra salute!».

Il top del relax a fine giornata è…
«Dipende dal momento in cui mi trovo. In questo periodo di allenamento intensivo la sera la stanchezza è tanta per cui sto a casa, mi riposo e spesso mi coccolo con qualche infuso alla frutta, tra tutti la Rosa di Bosco per fare il pieno di vitamina C e rafforzare le difese immunitarie e lo Zenzero Limone per depurare l’organismo e fare il pieno di vitamine e sali minerali. Poi telefono alla famiglia e agli amici, guardo i social dove i fan mi mandano tanti messaggi di apprezzamento e incoraggiamento e vado a dormire. Mi piace anche leggere un bel libro, andare a cena con amici, fare belle passeggiate per apprezzare al massimo i luoghi in cui mi trovo».

Com’è la tua colazione ideale?
«Sarebbe lo strudel caldo della nonna sempre con me… ma, non essendo possibile, normalmente bevo un infuso ai Frutti di Bosco accompagnato da frutta fresca, cereali, miele. Tutto ciò che serve per avere energia senza appesantirsi durante gli allenamenti».

Perché scegli ogni giorno le tisane Pompadour?
« Mi piace molto la varietà che offre, il sapore sempre unico e particolare di ogni miscela e la qualità della materia prima e della lavorazione. Ho avuto modo di visitare personalmente l’azienda e i suoi stabilimenti: un mondo davvero interessante che non conoscevo, fatto di grande etica e professionalità, nonché di grande attenzione nei confronti dei lavoratori. Pompadour è stata addirittura certificata dalla Provincia di Bolzano come azienda che concilia il lavoro con la vita familiare, grazie alla realizzazione di orari flessibili, lavoro da casa e servizi di time saving».

Quali sono i prodotti Pompadour che preferisci?
«Il mio infuso preferito è quello alle Erbe di montagna. Soprattutto quando sono all’estero mi fanno sentire a casa!».

Vedil'articolo originale su Glamour.it

Copyright 2016 Tecnè - Viale Europa 97, 00144 Roma
Designed by www.nivescarruba.com
Powered by Altemica